MEZZI CORAZZATI ITALIANI – I primi quarant’anni – Paolo Emilio Papò

Paolo Emilio Papò ripercorre con agilità la storia del mezzo corazzato italiano dalle origini all’immediato dopoguerra. Anche in questo settore militare si passa dal primato operativo del conflitto italo-turco del 1911 – come già accaduto per l’aviazione – ai disastri della Seconda Guerra Mondiale, peraltro annunciati dalle poco convincenti esperienze in Etiopia e in Spagna. Disastri originati principalmente da un miope attaccamento ai concetti della guerra di montagna ereditati dalla Grande Guerra che portarono alla realizzazione di mezzi stretti, leggeri e arrampicatori totalmente inadeguati ai grandi slanci richiesti dalle distanze nordafricane. Anche la risicata situazione economica provocò gravi danni, dando l’illusione che una cingoletta come il carro veloce 33 potesse formare una vera divisione corazzata, mentre l’autarchia bloccò i progressi metallurgici necessari a fornire blindature efficaci. Se alcuni carri erano inizialmente competitivi con gli avversari, pur difettando di sviluppo e massa di produzione, non mancarono le eccellenze – oltre al valore degli uomini costretti a combattere in condizioni di inferiorità – soprattutto con il semovente da 75/18 e nei mezzi ruotati (la serie AB40, ma anche il soft skin Spa-Viberti AS42 Sahariana), eccellenze che trovano ancora oggi validi eredi nel Centauro/Freccia. Interessante l’appendice dedicata al riutilizzo dei mezzi bellici – compresi carri veloci L3,  medi L6 (anche semoventi) e M15 – nei ranghi della Polizia, soprattutto del Reparto Celere, per garantire l’ordine pubblico nelle fasi più convulse dell’immediato dopoguerra.

MEZZI CORAZZATI ITALIANI – I primi quarant’anni – PAOLO EMILIO PAPO’ – IBN EDITORE – 174 pp – 18,00 euro

Enrico Azzini per aviodada

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: