Archive for the san pietro in gu Category

IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA: LA RECENSIONE DI GREGORY ALEGI ED ERRATA CORRIGE

Posted in 35 squadriglia, 83 squadriglia, aviazione prima guerra mondiale, carlo emilio gadda, enrico gadda, pilota prima guerra mondiale, san pietro in gu with tags on 5 febbraio 2015 by ruotenelvento

IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA

Ecco la recensione di Gregory Alegi de Il tenente pilota Enrico Gadda – Breve vita del Gadda bello, spensierato e aviatore sulla rivista Aeronautica:

Lo scrittore Carlo Emilio Gadda aveva un fratello minore, Enrico, che durante la prima guerra mondiale prestò servizio come pilota e morì il 23 aprile 1918 a soli 22 anni. Unendo la documentazione conservata dagli eredi a quella dello Stato Maggiore Aeronautica, l’autore ne fornisce per la prima volta un ritratto completo, dando contorni precisi ad una figura sinora nota solo per la sua eco letteraria. Il risultato è di sicuro interesse, non solo per i materiali fotografici inediti (compreso un caccia Nieuport 11 dotato di un simulacro in legno di mitragliatrice Lewis) ma soprattutto per gli squarci sulle motivazioni e modalità di trasferimento in aviazione e i dettagli sulla esuberante vita privata che si poteva avere un secolo fa. L’apprezzabile sforzo di documentazione è testimoniato dalle note puntuali e numerose. Un’appendice di otto pagine elenca sinteticamente i ricognitori Savoia-Pomilio SP. 2 e SP. 3 noti all’autore, in gran parte attraverso il libro di Gentilli-Varriale sui reparti della Prima guerra mondiale e la monografia Datafile di questo recensore, il cui cognome è scritto in modo errato per 43 volte. Nonostante il prezzo un po’ alto per le esili dimensioni, la biografia presenta comunque motivi di interesse per gli studiosi della Prima guerra mondiale. 

Il refuso segnalato da parte di uno dei maggiori storici italiani dell’Aeronautica (una svista nella tabella in Appendice 2, nel testo Alegi è scritto nel modo corretto) offre l’occasione per rilevare alcune inesattezze sfuggite alla prima uscita di stampa e che già sono state passate all’Editore, come già l’autore aveva avuto cura di fare per BOLIDI ROSSI E CAMICIE NERE, un altra opera rivolta soprattutto agli studiosi e che quindi richiede la massima attenzione.

p. 5 (indice): Il secondo fulmine nel cielo in Gu DIVENTA Il secondo fulmine nel cielo di San Pietro in Gu

p. 45: Il suo S.P. viene fatto oggetto di colpi avversari il 18 agosto (schegge di granata) e il 31 (stavolta pallottole di mitragliatrice). Due giorni dopo, mentre torna da una ricognizione su Gorizia, gli si spezza in volo l’elica, uno degli elementi più fragili di questo apparecchio. Il 21 e il 23 agosto lo scoppio prematuro di una granata impedisce il completamento dell’azione. DIVENTA Il suo S.P. viene fatto oggetto di colpi avversari il 18 agosto (schegge di granata) e il 31 (stavolta pallottole di mitragliatrice). Il 21 e il 23 agosto lo scoppio prematuro di una granata impedisce il completamento dell’azione. Il 24, mentre torna da una ricognizione su Gorizia, gli si spezza in volo l’elica, uno degli elementi più fragili di questo apparecchio.

p. 57: sequiplana DIVENTA sesquiplana

p. 67: San Pietro in G DIVENTA San Pietro in Gu

Enrico Azzini

– p. 67: Poco dopo le 11 e 45, nelle statistiche della Squadriglia, AGGIUNGERE dopo 72 voli di guerra (40 con la 35ª e 32 con l’83ª), il nome del Tenente Pilota ECC. ECC

IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA: la recensione di JP4 di agosto

Posted in 35 squadriglia, 83 squadriglia, aviazione e letteratura, aviazione prima guerra mondiale, carlo emilio gadda, enrico gadda, grande guerra, pilota prima guerra mondiale, rino corso fougier, san pietro in gu, savoia pomilio, SIA SP3 with tags , , on 21 agosto 2014 by ruotenelvento

IL CONTE DI SANTA FRECCIA

Una tipica posa del Tenente Enrico Gadda, qui di fronte ad uno SPAD, il sogno di tutti i cacciatori durante la Prima Guerra Mondiale. Si tratta di una delle foto assolutamente inedite de Il Tenente Pilota Enrico Gadda – Breve vita del Gadda bello, spensierato e aviatore (Archivio Liberati)

JP4 08-14 90-91

Il tenente pilota Enrico Gadda, di Enrico Azzini, IBN Editore, Roma 2014. Euro 13.

Questo libro è la storia di un tipico pilota italiano della Prima Guerra Mondiale, un giovane borghese colto, valoroso ufficiale degli Alpini, poi passato in aviazione per amore del volo, ottimo pilota, caduto in incidente aereo nel 1918, Medaglia d’Argento al Valor Militare. Una storia particolare, però, perchè Enrico era fratello di Carlo Emilio Gadda, uno dei massimi scrittori italiani del Novecento, la cui opera sarà in parte influenzata dall’immatura morte di Enrico. Questo libro di 114 pagine ricostruisce la breve vita di questo pilota con una vasta presentazione delle sue lettere e dei documenti ufficiali, raccontando il lungo periodo di addestramento al volo, l’assegnazione ad una squadriglia da ricognizione sui Savoia Pomilio e i numerosi voli nel difficile periodo dell’autunno 1917, il passaggio alla caccia, sui biplani Nieuport, e infine la morte. Il libro tiene il debito conto dei risvolti letterari di questa vicenda, ma è squisitamente un libro di aviazione, per appassionati, con una gran quantità di foto di aerei e di piloti assolutamente nuove e con la riproduzione di molti documenti d’archivio, bibliografia, indice dei nomi e perfino con l’elenco di tutte le matricole note di Savoia Pomilio. Un lavoro d’alta classe, perfetta aggiunta alla crescente bibliografia sui piloti della Grande Guerra. Istituto Bibliografico Napoleone, via dei Marsi 57, 00185 Roma – http://www.aviolibri.it.

IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA & GUIDA AGLI AEREI DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE

Posted in 35 squadriglia, 83 squadriglia, aviazione prima guerra mondiale, carlo emilio gadda, enrico gadda, grande guerra, rino corso fougier, san pietro in gu, USAF, vigna di valle with tags , , on 14 agosto 2014 by ruotenelvento

IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA

Enrico Azzini – autore di aviodada – è da poco uscito con due titoli dedicati alla storia aeronautica, entrambi pubblicati da IBN/Aviolibri. Il primo è IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA – Breve vita del Gadda bello, spensierato e aviatore. Si tratta della biografia di un giovane alpino che combatte prima in trincea e poi passa in aviazione, volando con gli S.P. 3 da ricognizione e combattimento della 35ª Squadriglia e infine con i Nieuport 27 della 83ª Squadriglia da caccia comandata da Rino Corso Fougier. Poco più di due anni trascorsi in prima linea e poi – dopo l’incidente mortale al ritorno da un volo di scorta – altri cinquanta per attraversare in modo contraddittorio e straziante l’immaginativa del fratello e più grande narratore del Novecento, Carlo Emilio Gadda. Documenti e immagini assolutamente inedite testimoniano della vitalità e dell’idealismo di un ragazzo del ’96 e di quella moderna tragedia di massa che è la Grande Guerra.

Enrico Azzini – IL TENENTE PILOTA ENRICO GADDA – Breve vita del Gadda bello, spensierato e aviatore, IBN Editore, p. 116, euro 13,00

AIRCRAFT FOR BEGINNERS

Con un testo semplice e leggero arricchito da inedite tavole schematiche AIRCRAFT FOR BEGINNERS prova a spiegare per quale motivo gli aeroplani – in questo caso i 25 più significativi della Seconda Guerra Mondiale – siano progettati, costruiti e utilizzati in una maniera ben precisa. Se il lettore volesse poi vedere dal vero gli aerei esaminati in coda ad ogni capitolo trova le informazioni sugli esemplari in esposizione statica o in condizioni di volo più vicini al nostro Paese. Una guida per chi guarda l’aereo per la prima volta e con curiosità, ma nella quale anche gli appassionati più smaliziati potranno trovare più di un elemento di interesse.

Enrico Azzini – AIRCRAFT FOR BEGINNERS – 25 aerei della II Guerra Mondiale, IBN Editore, p. 114, EURO 13,00

ENRICO GADDA: 23 APRILE 1918 – 23 APRILE 2014

Posted in 35 squadriglia, 83 squadriglia, aeronautica militare italiana, aviazione e letteratura, aviazione prima guerra mondiale, carlo emilio gadda, enrico gadda, motore rotativo, rino corso fougier, san pietro in gu, SIA SP3 with tags , , on 23 aprile 2014 by ruotenelvento

ENRICO GADDA PILOTA 83 SQUADRIGLIA

Il tenente Enrico Gadda a bordo di un Nieuport Bebé durante l’addestramento alla Scuola Caccia. Questa immagine era la preferita di Carlo Emilio, scelta per figurare tra i pochi oggetti presenti nella povera stanza di Gonzalo ne La cognizione del dolore (Archivio Liberati)

Il 23 aprile 1918, di ritorno da una missione di scorta ad un S.P., precipitava nei pressi del campo di San Pietro in Gu il Tenente Pilota ENRICO GADDA. Fratello di Carlo Emilio, volontario nel 5° Reggimento Alpini e passato in Aeronautica nell’agosto 1917, effettuò i suoi voli in zona di guerra prima con gli S.P. 3 della 35a Squadriglia da ricognizione e poi con i Nieuport 27 dell’83a Squadriglia da caccia comandata da Rino Corso Fougier.

Sarà presto in libreria – pubblicata da IBN Editore – la storia di questo ragazzo elegante, colto, brillante ed esuberante che ha avuto un ruolo fondamentale negli affetti e nella immaginativa del più grande narratore italiano del Novecento. L’opera di ENRICO AZZINI – concentrata sul periodo trascorso da Enrico nel Corpo Aeronautico – è arricchita da corrispondenza, documenti e materiale iconografico assolutamente inediti, provenienti dall’Archivio Liberati, dall’Archivio Bonsanti e dall’Ufficio Storico dell’Aeronautica Militare.